Le isole Eolie

alla scoperta di Lipari, Salina, Panarea, Stromboli, Alicudi, Filicudi e Vulcano

Navigheremo alla scoperta delle Isole Eolie, composte da Lipari, Salina, Panarea, Stromboli, Alicudi, Filicudi e Vulcano ma che comprendono anche una serie di piccoli isolotti minori. 

Lipari

Lipari è la più grande delle Eolie, quella dotata di maggiori servizi e comfort come bar, ristoranti, supermercati, locali notturni, piano-bar con musica dal vivo, farmacie, ospedale (solo qui), Museo Archeologico, teatro all’aperto, organizzazione manifestazioni ed eventi socio/culturali, etc.etc.

Posta proprio al centro dell’arcipelago, offre maggiori facilitazioni in termini di spostamenti ed escursioni verso le altre isole, che si possono effettuare sia con i mezzi pubblici (aliscafi e navi) che con le barche tipiche dei pescatori locali.

Lipari è divisa in due zone principali:  Lipari centro storico. E’ il centro abitato più importante con il porto commerciale e turistico, la rocca del castello con il museo, vie e vicoletti pieni di negozi, bar, ristoranti e locali vari.

A soli 3 km, tranquillamente percorribili in 5/10 minuti di autobus, si trova il paese di Canneto, secondo centro abitato perimportanza che si estende per circa 2 km di spiagge sia attrezzate che libere.

Anche Canneto è dotato di molti servizi come negozi, supermarket, uffici postali e bancari, ed anche di un piccolo molo, punto di partenza per le escursioni alle altre isole.
In particolare queste due zone sono collegate di continuo ( anche di notte nei mesi di alta stagione) da un servizio bus-navetta molto frequente.

Le spiagge dell’isola di Lipari sono per la maggior parte formate da ciottoli misti a ghiaia e durante la vacanza si ha la possibilità di visitarne diverse, raggiungibili comodamente a piedi, in auto o con lo scooter oppure solo via mare.

 

Salina

L’isola di Salina è la seconda isola dell’arcipelago in termini di grandezza dopo Lipari. Per soggiornarvi consigliamo sempre di noleggiare un mezzo perchè le varie frazioni sono distanti l’una dall’altra.

È l’isola più verde, famosa per la Riserva Naturale che occupa oltre la metà del territorio ed è raggiungibile seguendo suggestivi itinerari naturalistici adatti ai più esperti escursionisti ma anche ai neofiti che vogliono godere di un incantevole panorama su tutta l’isola e sulle vicine Panarea e Stromboli.

Le spiagge, perlo più formate da sassi di media grandezza, non sono attrezzate; l’unica spiaggia di sabbia, piccolissima ed affollata nei periodi di alta stagione, è quella di Rinella, qui si trova anche il secondo porto dell’isola in cui attraccano navi ed aliscafi.

Questa meta permette di godere una vacanza in totale tranquillità se si sceglie di soggiornare in una delle tante villette un po’ distanti dai tre centri abitati che si trovano sull’isola.
Salina è infatti divisa in tre Comuni: Santa Marina, Malfa e Leni, ognuno dotato di un proprio centro storico, di negozi, bar e supermarket.

La zona di Santa Marina, che è anche il porto principale dell’isola, offre bar, ristoranti e qualche piano- bar per una moderata vita notturna, le zone di Malfa e Leni ( un pò più distanti dal mare, raggiungibile comunque in soli 5 minuti di scooter ) sono invece ideali per chi vuole trascorrere una vacanza immerso nel verde e gustare i sapori tipici dell’isola.

 

Vulcano

Vulcano si divide tra ” Vulcano Porto ” e ” Vulcano Piano”. La zona del Porto corrisponde con il centro dell’isola, è abbastanza piccola e si gira tranquillamente a piedi; anche qui vi è una discreta organizzazione per le escursioni nelle altre isole.
Vulcano Piano è una zona collinare a circa circa 7 km dal centro e dal mare, è molto verde e rilassante, ideale per chi vuole una vacanza tranquilla.

La spiaggia più famosa, le “Sabbie Nere” è l’unica spiaggia di sabbia delle Eolie. L’isola si distingue per la pozza dei fanghi vulcanici, dove è possibile immergersi per la cura di varie patologie, per il tratto di mare con emissione di gas vulcanici che rendono l’acqua particolarmente calda ed anche per una struttura all’aperto con piscine termali, attiva da qualche anno.

Per gli amanti delle camminate all’aria aperta, suggestiva è la scalata al cratere del vulcano, da cui è possibile ammirare una vista davvero unica. La vita notturna offre qualche bar dove si suona musica dal vivo ed alcuni locali in cui è possibile ballare all’aperto.

 

Stromboli

Stromboli come l’isola di Vulcano, si gira facilmente a piedi e le sue spiagge sono tutte di sabbia nera vulcanica.

L’isola è magica ed affascinante per via del vulcano attivo che attira turisti da tutto il mondo per le sue eruzioni ad intervalli quasi regolari che è possibile ammirare sia dal mare che facendo la scalata al cratere.

Non è consentito lo sbarco dei mezzi ai non residenti (auto e scooter), ed anche per questo l’isola offre silenzio e tranquillità; stradine tipiche e case bianche in stile eoliano completano un magico acquerello.
Stromboli (come tutte le isole minori) non è molto attrezzata per quanto riguarda le escursioni in barca verso le altre isole anche per via della sua posizione più decentrata, tuttavia, durante la stagione estiva ci si muove discretamente bene con gli aliscafi.

Quest’ isola non offre molto a livello di svago e vita notturna, ma sicuramente è un’ottima meta per godersi un pò di relax, sole e mare.

Panarea

Panarea, la più piccola delle Eolie, è la meta preferita dai giovani soprattutto nel mese di Agosto per le sue discoteche e le feste in barca organizzate ogni giorno; non ha spiagge, fatta eccezione per la caletta degli Zimmari, unica zona con un pò di sabbia che si trova a circa 2 km dal centro abitato.

Una volta giunti sull’isola, è consigliabile noleggiare un gozzo per muoversi tra gli isolotti e le varie calette che sono davvero bellissime ed incontaminate.

Negli altri mesi, è perfetta per chi desidera una vacanza in pieno relax, lontana dai rumori dei mezzi.
Ordinata e pulita è caratterizzata da piccole viuzze e casette bianche in tipico stile eoliano; non è possibile sbarcare mezzi sull’isola. Come Stromboli, Panarea è abbastanza decentrata rispetto alle altre isole, quindi, non è ideale come base per le escursioni.

 

Filicudi

Filicudi è abbastanza grande, per questo è consigliabile noleggiare uno scooter; vista l’assenza di spiagge è utile noleggiare sul posto una barchetta e godere appieno la magia dell’isola che vanta dei fondali e delle coste tra le più belle dell’arcipelago.
 Anche se è consentito lo sbarco dei mezzi, sull’isola regna una pace incredibile e la sera, dopo un certo orario, si può godere di un silenzio surreale.

Alicudi

Alicudi offre un tipo di vacanza estrema; fatta eccezione per il porto, per un negozio di generi alimentari, per un piccolo bar ed un solo ristorante dell’unico hotel presente sull’isola, non c’è altro.

Call Now Button